↑ Torna a Speciali

Stampa Pagina

Astrofotografie

Inserisco qui un po’ di foto che ho fatto col telescopio. Per ora sono poche, spero che andando avanti diventino di più!

M42 – Nebulosa di Orione

Somma di due immagini da 1600 ISO e 30 secondi ciascuna, con Maksutov Cassegrain 127 mm f/10 e Canon EOS 1000d. Nessuna elaborazione.

M42 - Nebulosa di Orione

M13 – Ammasso di Ercole

Somma di quattro immagini da 400 ISO e 30 secondi ciascuna, con Maksutov Cassegrain 127 mm f/10 e Canon EOS 1000d. Rimozione di bias e dark frame, divisione per l’immagine flat field.

M13 - Ammasso Globulare di Ercole

M82

Media di 20 immagini da 1600 ISO e 60” ciascuna. Ogni immagine è stata sottoposta alla rimozione di una media di 30 bias, di una media di 30 dark frame e alla divisione per una media di 10 flat field. Scattata con Canon EOS 1000D al fuoco diretto di un Maksutov-Cassegrain Intes-Micro Alter M500 (f/10 127mm). Temperatura ambientale c.a 18,5°C. Elaborazione eseguita con IRIS e Photoshop.

M82

M27 – Nebulosa Manubrio

Somma di 10 immagini da 1600 ISO e 30” ciascuna. Ogni immagine è stata sottoposta alla rimozione di una media di 10 bias e di una media di 30 dark frame. Canon EOS 1000D al fuoco diretto di un Maksutov-Cassegrain Intes-Micro Alter M500 (f/10 127mm). Temperatura ambientale c.a 15,5°C. Elaborazione eseguita con IRIS e Photoshop.

M27 - Nebulosa Manubrio

M8 – Nebulosa Laguna

Somma di pose a 1600 ISO per un totale di 751” (12’31”). Filtro Celestron LPR. Canon EOS 1000D al fuoco diretto dell’ Intes Micro Alter M500 (Maksutov Cassegrain 127mm f/10). Elaborazione con Maxim DL (Demo) e Photoshop. L’immagine risente evidentemente la mancanza della calibrazione del rumore. purtroppo M8 è molto bassa alle mie latitudini e passa poco sopra al monte Summano: avendo poco tempo per fotografare ho preferito disabilitare la sottrazione automatica del dark-frame, con l’intenzione di acquisire delle immagini di calibrazione successivamente. Solo che alle tre di notte avevo un freddo cane e ho portato dentro tutto. La qualità della foto è anche stata influenzata dalla brezza di monte, che spira costantemente dalle 23.00 in poi: sebbene alcune pose fossero ottime (tra cui una posa singola da 149 secondi con stelle puntiformi!) la somma con altre meno buone ha generato l’evidente ovalizzazione delle stelle.

M8 - Nebulosa Laguna

Pleiadi ed Iadi

Canon EOS 1000D con obbiettivo 55mm f/5,6. Posa singola da 482”. Inseguimento con montatura Sky-watcher EQ3. Trattamento dei livelli e delle curve con Photoshop per esaltare la nebulosità delle Pleiadi e ridurre l’inquinamento luminoso.

Pleiadi

Sopra la testa…

Canon EOS 1000D con obbiettivo 55mm f/5,6. Posa singola da 613”. Inseguimento con montatura Sky-watcher EQ3. Trattamento dei livelli con Photoshop per ridurre l’inquinamento luminoso.

Zenith di Mercoledì

M1 – Nebulosa del Granchio

Canon EOS 1000D al fuoco diretto di un Celestron C11 con riduttore di focale 6,3 Meade (focale c.a 1600 mm, 280 mm diametro), filtro Baader UHC-S su montatura equatoriale CGEM. Somma di 7 pose da 60” ciascuna a 400 ISO, con sottrazione automatica del Dark Frame. Solita brezza di monte (Priaforà). Temperatura di circa 4,5°C. La foto, nonostante i suoi difetti, mi piace moltissimo, perché si vedono le strutture filamentose più grandi della nebulosa del Granchio.

M1 - Nebulosa del Granchio

M42 ed M43 – Nebulosa di Orione

Canon EOS 1000D al fuoco diretto di un Celestron C11 con riduttore di focale a f/5,75 Meade (focale equivalente 1610 mm, 280 mm diametro), filtro Baader UHC-S. Serie di 18 pose da 20” ciascuna a 400ISO. Le zone più interne sono state ottenute mediando le 18 foto, quelle esterne, sommandone via via sempre più. Temperatura -1°C. Trasparenza molto buona ma è stato arrecato disturbo dalla turbolenza atmosferica, dovuta anche alla brezza di monte.

M42 e M34 - Nebulosa di Orione (Senza somma grezza) - http://www.giovanniceribella.eu/fuere/wp-content/uploads/2010/01/m42_m43_senza_somma.jpeg

M42 ed M43 – Nebulosa di Orione – HDR

Come sopra, ma per realizzare questa è stata utilizzata la tecnica HDR.

Perseide nel Cefeo – 14/08/10

Canon EOS 1000D su montatura equatoriale EQ3 rozzamente allineata al polo nord celeste, obiettivo di serie Canon 18-55mm impostato sui 18mm (massimo campo inquadrato) a f/3,5. Quattro minuti (240 secondi) di posa a 800 ISO con sottrazione automatica del dark-frame. Ho poi agito sui livelli con Photoshop per ridurre l’inquinamento luminoso.

Perseide nel Cefeo

Eclisse parziale di Sole – 04/01/11

Canon EOS 1000D, obiettivo di serie Canon 18-55mm impostato sui 55mm (massimo ingrandimento) a f/8, schermato con un vetro da saldatore di gradazione 12. Ore 10.31, latitudine e longitudine in figura.

M43, M43, NGC1997

Somma di sei pose da 5 minuti ciascuna per un totale di 30 minuti a 800 ISO con Canon EOS 1000D al fuoco diretto del Maksutov-Cassegrain INTES-MICRO Alter M-500 ridotto a f/7 (focale equivalente 890 mm, 127 mm diametro). La foto è un HDR tra le immagini ottenute con medie e somme incrociate delle sei pose di partenza. Sistema di guida in parallelo: Orion ShorTube 80 con Magzero MZ-5m e software PHD Guiding. Temperatura esterna ∼2°C. Ho agito sui livelli di ciascuna posa prima dell’elaborazione e ho ritoccato il livello del rosso, che era stato quasi completamente tagliato, alla fine.

Galassia del Triangolo – M33

Somma di 6 pose da 300” ciascuna, per un totale di 30′ di esposizione, a 800 ISO con la solita Canon EOS 1000D, al fuoco diretto del Maksutov-Cassegrain INTES MICRO ALTER M500, di diametro 127 mm, ridotto con il riduttore di focale Meade a f/7 per una focale di 890 mm circa (nativamente f/10).  L’inseguimento è stato guidato con un piccolo rifrattore Orion (focale 400 mm, diametro 80 mm), montato in parallelo, e la camera di autoguida Magzero MZ-5m, utilizzata in congiunzione con un piccolo Netbook e il software PHD Guiding. La montatura è la Celestron CGEM. Temperatura esterna: 15,5°C.

M33 - Galassia del Triangolo

Piccola Nebulosa Manubrio

Canon EOS 1000D al fuoco diretto del Maksutov IM ALTER M500 ridotto a f/7 (circa 905 mm di focale, 127 mm Ø). L’immagine è stata ottenuta dalla somma di 7 pose da 300 secondi ciascuna a 800 ISO (in realtà ho poi diviso l’immagine per la costante 3/7, per utilizzare tutti i dati disponibili senza sovraesporre la nebulosa).

Piccola Nebulosa Manubrio - M76

Sole con macchie solari

Canon Eos 1000D su Celestron C11 (focale 2800 mm, f/10) con filtro astrosolar.

Sole con macchie solari 1302

Luna del 24/02/2012

Media di 25 immagini da 1/6” a 200 ISO su un totale di 203, con la Canon Eos 1000D sull’Intes Micro Alter M500, alla focale nativa (f/10 D=127 mm). Selezione e applicazione filtri wavelet con Registax. (vedi anche video del tramonto dietro al foro del Monte Priaforà, qui)

La Luna prima del Priaforà (24/02/12)

Sequenza Luna sul Priaforà

Fotocomposizione delle foto della Luna che tramonta sul Priaforà con una fotografia diurna della stessa parte della montagna. Le foto nella sequenza sono a intervalli di circa 5 secondi.

Fotocomposizione Luna e Priaforà

Transito di Venere del 06.06.2012

Posa singola da 1” a 100ISO, Canon EOS 1000D e obiettivo Canon 250mm all’apertura f/5,6 con il filtro Astrosolar, poggiata su un treppiede fotografico. Merita di essere letta la descrizione dell’impresa e l’inaspettato colpo di scena che ha permesso l’osservazione del fenomeno, attraverso un’apertura nella coltre di nubi: qui.

Transito di Venere - 6/6/12

Gruppi di macchie solari 1519 – 1520

Media di 20 pose su una raffica di 1937 eseguita con Canon EOS 1000D al fuoco diretto di Celestron C11, con filtro Astrosolar della Baader, il giorno 12.07.2012. Ciascuna posa conta 200 ISO di esposizione e tempo d’esposizione 1/1250”.

Gruppi 1519 (alto), 1520 (basso) del 12.07.2012

Venere diurno

Media di 18 pose su una raffica di 1682 eseguita con Canon EOS 1000D al fuoco diretto di Celestron C11, con filtro Astrosolar della Baader, il giorno 12.07.2012. Ciascuna posa conta 200 ISO di esposizione e tempo d’esposizione 1/2500”.

Venere di giorno - 12.07.2012

M51 – Galassie interagenti

26.06.2012, solita configurazione.

M51 - Galassia Vortice

M57 – Nebulosa Anello

26.06.2012, solita configurazione.

M57 - Nebulosa Anello

M31 – Galassia di Andromeda

Agosto 2012, Canon EOS 1000D con obiettivo da 250mm di focale, 58 mm di diametro, media di tre pose da 2′ ciascuna, 1600 ISO

M31 - Galassia di Andromeda

M27 – Nebulosa Manubrio

Dal monte Toraro (1897m s.l.m.), media di sette pose da cinque minuti ciascuna, alla sensibilità di 400 ISO.

M27 - Nebulosa Manubrio

Occultazione Lunare

Repentina occultazione lunare della stella μ Sagittarii. In basso, nei riquadri, un ingrandimento della stella e della Luna in due pose a mezzo secondo di distanza l’una dall’altra. Canon EOS 1000D e obiettivo 58/250mm.

Occultazione lunare di MU Sagittarii, 16.11.2012

NGC 891 – Galassia Spirale di taglio

Media di 15 pose da 6′ ciascuna (un’ora e mezza di esposizione totale) alla sensibilità di 1600 ISO, dal Monte Toraro (1897m s.l.m.). Si notano 60 deboli galassie nell’immagine: clicca qui se non riesci a individuarle.

NGC891 - Galassia Spirale di Taglio

Permalink link a questo articolo: http://www.giovanniceribella.eu/fuere/?page_id=382

2 comments

  1. claudio

    sono esterefatto da tanta bellezza, mi rendo conto di quanto piccoli e insignificanti siamo noi poveri comuni mortali.
    Spero che la scienza faccia migliorare l’umanità con le eccezzionali scoperte che fanno tutti i stuiosi nel mondo.
    vi auguro di essere sepre liberi di lavorare con coscenza e libertà.
    claudio

  2. Giovanni Ceribella

    Ciao Claudio!
    Io non sono uno scienziato, ma un semplice studente che aspira a diventarlo.
    Speriamo che, come dici tu, i grandi risultati della scienza siano usati per far migliorare l’umanità, e non per scopi distruttivi.
    Grazie per il tuo commento, sono contento che la mia foto ti sia piaciuta!

    Ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>